Home

Il magazine

Pubblicazioni extra

Autori copertine

Sondaggi

Chi siamo


< indietro

Il n. 20 (Novembre 2019): Valerio Piccioni (matite) e Maurizio Di Vincenzo (chine)

Se una rivista arriva a una tappa importante come il n. 20, si può accontentare di un copertinista solo? No, ce ne vogliono due! Scherzi a parte, quest’anno l’annata zagoriana è stata caratterizzata da due fenomeni sopra tutti gli altri: la miniserie Le origini e il ritorno di Hellingen. Ecco allora che prendere i disegnatori che hanno lavorato sulla miniserie e fargli disegnare una copertina a tema Hellingen era quanto di meglio. e così Valerio Piccioni e Maurizio Di Vincenzo, esperti disegnatori romani, sono stati dalla nostra.

Valerio Piccioni, nato a Roma nel 1967, diventa disegnatore da autodidatta. Esordisce in una storia di Max Living del 1995, edita da L'Arca Perduta, per passare poi alla Scuola Romana del Fumetto con cui disegna due episodi per l’Intrepido. In seguito si trasferisce a Genova, dove collabora con Maurizio Mantero in un episodio di Zona X, intitolato Il segreto della magia. Dal 1999 entra nello dello staff dei disegnatori di Julia - Le avventure di una criminologa. Nel febbraio 2016, sul Maxi Dylan Dog 26, viene pubblicata una storia da lui disegnata, dal titolo Il lago nero, con le chine di Di Vincenzo.

Maurizio Di Vincenzo, nato a Teramo nel 1958, si diploma all'Accademia di Belle Arti (Corso di Pittura), diventando professionista nel 1985. Tra il 1985 e il 1986 realizza alcune illustrazioni per alcune riviste tra cui L'Eternauta. A partire dal 1987 disegna anche per Skorpio, Lanciostory, l’Intrepido e Comic Art. Partecipa quindi all'avventura di Nero e collabora alla serie de La Bionda, personaggio di Franco Saudelli. Tempo dopo, disegna il nº 0 di Rivan Ryan ed entra nello staff di ESP, edito dalla casa editrice Universo. Nel 2008, vede la luce “Rangaku", un insolito noir ambientato nel Giappone del XVII secolo, scritto da Luca Enoch, e pubblicato per il mercato francese dalla casa editrice Les Humanoïdes Associés. Attualmente è uno dei disegnatori di Dylan Dog, è insegnante della Scuola Romana dei Fumetti, della quale e, in occasione di Cartoomics 2014, gli è stato consegnato il premio Grouchino d'oro, come miglior disegnatore della serie regolare 2013 di Dylan Dog. I due sono diventati una di quelle “coppie” del fumetto dei nostri tempi, coniugando in maniera ottimale la morbidezza e sensibilità del matitista (Valerio) con il rigore e la professionalità dell’inchiostratore (Maurizio). dopo aver collaudato la loro assonanza sulle pagine di Dylan Dog, hanno – per nostra fortuna – colto al meglio l’opportunità di disegnare lo Spirito con la Scure, realizzando il I (Clear Water) e il IV episodio (Furore!) della miniserie Le origini in cui lo sceneggiatore e responsabile di testata Moreno Burattini ha affrontato l’arduo compito di ricostruire tutti i passaggi mancanti della fase giovanile del nostro eroe che lo ha portato a diventare il Re di Darkwood.